Campagna di protezione brand per hotel su Google

[vc_row][vc_column][vc_empty_space][vc_column_text]* LIVELLO BASE *[/vc_column_text][vc_empty_space][vc_column_text]Una delle attività di marketing più interessanti (e probabilmente efficaci) da mettere in pratica in campo turistico è la campagna di protezione brand. Ma esattamente di cosa si tratta?

L’obiettivo di questa strategia è “difendersi” dallo strapotere delle OTA come Booking.com e Expedia che investono milioni di euro su Google e altri portali.

La domanda che ti verrà è : “Ma se loro investono milioni di euro io che sono un piccolo albergatore come faccio a competere con loro che hanno budget pressocchè illimitati”?

Intanto ti annuncio che anche loro vanno in crisi, guarda questi 2 articoli :

 

Poi ti assicuro che non è necessario avere i loro budget per poter difendere il brand del proprio hotel su Google. Nei prossimi paragrafi vedremo meglio come questo sia possibile.[/vc_column_text][vc_empty_space][vc_custom_heading text=”Che cos’è una campagna di protezione brand?” google_fonts=”font_family:Nunito%3A300%2Cregular%2C700|font_style:700%20bold%20regular%3A700%3Anormal”][vc_column_text]Una campagna di protezione brand è un tipo di campagna promozionale PPC (Pay Per Click) su Google che permette all’hotel di avere una posizione di rilievo e quindi aumentare la propria visibilità a discapito di Booking.com, Expedia, Trivago….[/vc_column_text][vc_single_image image=”23120″ img_size=”large”][vc_single_image image=”23121″ img_size=”large”][vc_empty_space][vc_custom_heading text=”Quando fare una campagna di protezione brand?” google_fonts=”font_family:Nunito%3A300%2Cregular%2C700|font_style:700%20bold%20regular%3A700%3Anormal”][vc_column_text]Questo tipo di campagna può essere programmata durante tutto l’anno considerando però che i Costi Per Click (CPC) subiranno un’oscillazione in base alle stagionalità.

Può esserci d’aiuto Google Trends per verificare un pò l’andamento della domanda anche se questo dato preso singolarmente non è sufficiente per determinare il momento migliore né per avere una stima dei costi.[/vc_column_text][vc_empty_space][vc_raw_html]JTNDc2NyaXB0JTIwdHlwZSUzRCUyMnRleHQlMkZqYXZhc2NyaXB0JTIyJTIwc3JjJTNEJTIyaHR0cHMlM0ElMkYlMkZzc2wuZ3N0YXRpYy5jb20lMkZ0cmVuZHNfbnJ0ciUyRjIyMTNfUkMwMSUyRmVtYmVkX2xvYWRlci5qcyUyMiUzRSUzQyUyRnNjcmlwdCUzRSUyMCUzQ3NjcmlwdCUyMHR5cGUlM0QlMjJ0ZXh0JTJGamF2YXNjcmlwdCUyMiUzRSUyMHRyZW5kcy5lbWJlZC5yZW5kZXJFeHBsb3JlV2lkZ2V0JTI4JTIyVElNRVNFUklFUyUyMiUyQyUyMCU3QiUyMmNvbXBhcmlzb25JdGVtJTIyJTNBJTVCJTdCJTIya2V5d29yZCUyMiUzQSUyMnJpbWluaSUyMiUyQyUyMmdlbyUyMiUzQSUyMklUJTIyJTJDJTIydGltZSUyMiUzQSUyMnRvZGF5JTIwNS15JTIyJTdEJTVEJTJDJTIyY2F0ZWdvcnklMjIlM0EwJTJDJTIycHJvcGVydHklMjIlM0ElMjIlMjIlN0QlMkMlMjAlN0IlMjJleHBsb3JlUXVlcnklMjIlM0ElMjJkYXRlJTNEdG9kYXklMjUyMDUteSUyNmdlbyUzRElUJTI2cSUzRHJpbWluaSUyMiUyQyUyMmd1ZXN0UGF0aCUyMiUzQSUyMmh0dHBzJTNBJTJGJTJGdHJlbmRzLmdvb2dsZS5pdCUzQTQ0MyUyRnRyZW5kcyUyRmVtYmVkJTJGJTIyJTdEJTI5JTNCJTIwJTNDJTJGc2NyaXB0JTNFJTIw[/vc_raw_html][vc_column_text]Ricerche in Italia su Google per la keyword “Rimini” negli ultimi 5 anni[/vc_column_text][vc_empty_space][vc_custom_heading text=”Perchè fare una campagna di protezione brand?” google_fonts=”font_family:Nunito%3A300%2Cregular%2C700|font_style:700%20bold%20regular%3A700%3Anormal”][vc_column_text]Un motivo per mettere in pratica questa strategia è la necessità di un aumento di visibilità a causa della pressione delle OTA che, attraverso annunci a pagamento, si posizionano prima del sito ufficiale dell’hotel andando così a intercettare buona parte della domanda. A causa di questa attività di Booking.com la conseguenza naturale è un aumento di prenotazioni sulle OTA e un maggior esborso da parte della struttura ricettiva in termini di commissioni.

Pertanto si può prendere in considerazione lo schema seguente :

OTA investono su Google pagando per intercettare la domanda di uno specifico hotel

Aumentano le prenotazioni sulle OTA

PROBLEMA : L’albergatore ottiene meno prenotazioni dirette e paga più commissioni

SOLUZIONE : L’albergatore investe su Google con una campagna di protezione brand per limitare le OTA[/vc_column_text][vc_empty_space][vc_custom_heading text=”Come fare una campagna di protezione brand?” google_fonts=”font_family:Nunito%3A300%2Cregular%2C700|font_style:700%20bold%20regular%3A700%3Anormal”][vc_column_text]Ora che abbiamo visto cos’è una campagna di protezione brand e perché vale la pena farla, andiamo a capire come realizzarla in pratica.

Le istruzioni che seguono sono semplificate e verranno saltate di proposito alcune opzioni avanzate.

 

CAMPAGNA PROTEZIONE BRAND ITALIA

Accedete al vostro account Google ADS e cliccate su Campagne e poi sul pulsante blu per creare una nuova campagna;

Obiettivo : Traffico sul sito web; Tipo di campagna : Ricerca; inserire il proprio sito e cliccare su Continua

Dare un nome alla campagna, per esempio “Sito Ufficiale”

Togliere la spunta a Rete Display

Mostra altre impostazioni : impostare la data di inizio e di fine

Targeting e segmenti di pubblico : selezionare Italia e poi lingua italiano

Budget e Offerte : inserire il budget giornaliero (inseriamo per esempio 10 euro)

 

Salva e Continua

 

Rinominare il Gruppo di annunci 1 in “Sito Ufficiale” o un altro nome a vostro piacimento

Inserire le parole chiave relative al vostro brand con le virgolette ”

Esempio : se il vostro hotel si chiama Tintoretto e si trova a Rimini allora vi invito a inserire queste keywords :

“tintoretto rimini”

“tintoretto a rimini”

“hotel tintoretto rimini”

“hotel tintoretto a rimini”

Con queste parole chiavi s può cominciare a intercettare buona parte del pubblico interessato al vostro hotel (ripeto che sto fornendo informazioni semplificate dal momento che le keywords utilizzabili possono anche essere di più)

La fase successiva è la creazione degli annunci veri e propri.

Andranno inseriti :

  • URL di destinazione (il vostro sito)
  • Titolo 1 – Titolo 2 – Titolo 3
  • Percorso visualizzato
  • Descrizione 1 – Descrizione 2

Una volta compilati questi campi si potrà passare alla creazione dell’annuncio successivo (è sempre meglio crearne più di uno) e dare vita alla nostra campagna.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_empty_space][vc_custom_heading text=”CONCLUSIONI” google_fonts=”font_family:Nunito%3A300%2Cregular%2C700|font_style:700%20bold%20regular%3A700%3Anormal”][vc_column_text]Le campagne di protezione brand possono dare molta soddisfazione in termini di risultati e si inseriscono in un processo più ampio di disintermediazione e acquisizione di prenotazioni dirette.

Prossimamente pubblicherò un articolo più approfondito in cui vedremo tutte le opzioni possibili e creeremo passo dopo passo una campagna di protezione brand di livello “avanzato”.

Se intanto vuoi saperne di più su come impostare la tua prima campagna di protezione brand contattami :-)[/vc_column_text][vc_single_image image=”23123″ img_size=”large”][vc_empty_space][contact-form-7 id=”22888″][/vc_column][/vc_row]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *